Carpe Diem

It's OK to change your mind

VILLA DELLE ROSE

Un omaggio a ciò che accadde all'inizio del XX secolo con le avanguardie storiche, con uno sguardo privilegiato sul contesto culturale attuale attraverso le opere di artisti russi delle ultimissime generazioni.

 

La mostra  It’s OK to change your mind. Contemporary artists from Russia, a cura di Lorenzo Balbi e Suad Garayeva, rende omaggio a ciò che accadde all’inizio del XX secolo con le avanguardie storiche, offrendo ai visitatori uno sguardo privilegiato sul contesto culturale attuale attraverso le opere di artisti russi delle ultimissime generazioni.

In un momento di incertezza politica e sconvolgimenti sociali sul piano globale, l‘azione artistica si puo tradurre in qualcosa di effimero, astratto o strettamente personale. La resistenza può prendere forma sia attraverso l‘astrazione che la radicale umanizzazione. La complicata attività quotidiana di ognuno - che può apparire apolitica - diventa azione di resistenza e spinta al cambiamento: forza centrifuga che convoglia piccole azioni per affrontare grandi problemi universali. 
Queste tendenze hanno molto in comune con le avanguardie storiche di inizio Novecento, quando attraverso l‘astrazione, permeata da spinte spirituali, si dava forma alla propria resistenza. Tuttavia, se il secolo scorso ha richiesto azioni dirette, in questo momento i sentimenti sembrano diffusi, distratti e indeterminati. Il modo in cui sperimentiamo il mondo e cambiato drammaticamente con la predominanza dello schermo e delle impressioni immediate. 
Le opere in mostra provengono dalla Collezione Gazprombank.

It's OK to change your mind